Agriturismo il Cavallino, in uno splendido casolare immerso nella campagna a soli 4 Km dalle Terme di Saturnia.


Composto da 2 appartamenti e 8 confortevoli camere, circondato da un ampio giardino con piscina, zona barbecue, uliveti e frutteto e vasca idromassaggio all’aperto.



APPARTAMENTI

                                               
Appartamento La Lavanda


Lavanda

 

La Lavanda è conosciuta fin dai tempi più antichi per le sue proprietà: purificazione, felicità, amore, bellezza, pace, protezione e sogni. Si può utilizzare praticamente in qualsiasi preparazione, profumo, sacchetto, incenso ed essiccata è ottima da mettere nella biancheria.

 


Appartamento La Malva

 


Il nome Malva deriva dal termine greco malakos, che significa calmante e dolce, pianta dalle innumerevoli virtù nel linguaggio dei fiori, nel linguaggio ottocentesco ha simboleggiato l’amore materno e la calma che ben si spiegano considerando le sue proprietà medicinali. Gli Antichi Greci erano soliti mangiare i semi di malva e confezionare infusi con gli stessi, che venivano poi utilizzati per calmare la tosse, nonché vari tipi di infiammazione. Nel linguaggio dei fiori il valore attribuito alla malva è quello della pacatezza.

 

 


CAMERE

Camera La Ginestra

 


Le ginestre erano graditissime ai greci e ai romani che le coltivavano in abbondanza per attirare le api e ricavare così un ottimo miele. In Spagna, erano molto apprezzate per il loro delicato profumo ed inoltre la fibra delle radici veniva adoperata per produrre cordame per navi. Nell’area mediterranea i rami spogli venivano tagliati per farne scope. Nel linguaggio dei fiori la Ginestra simboleggia : Luminosità, splendore, pulizia.


Camera Il Gelsomino

 


La leggenda narra che nel 1500, un nobile fiorentino ne piantò uno splendido esemplare nel proprio giardino, proibendo al proprio giardiniere di riprodurre quella pianta; la fidanzata del giardiniere, disobbedendo all’ordine del Signore, ne rubò un rametto, lo ripiantò; riuscì a riprodurre il gelsomino e iniziò a venderne talee; in questo modo sì arricchì e riuscì a sposare il fidanzato. Anche oggi in Toscana è tradizione per le spose aggiungere un rametto di gelsomino al bouquet, affinché porti fortuna al futuro marito.
Il gelsomino giallo è simbolo di eleganza e grazia, quello bianco di amabilità.
In Spagna è l’emblema della sensualità.


Camera Il Cardo

 


Il Cardo è stata da sempre considerata una pianta solare quindi con significato positivo. Esistono numerose leggende riguardo questa pianta una delle quali è che permetterebbe di capire se una persona ci ama ma non ha il coraggio di dirlo. Per capirlo si racconta che bisogna raccogliere un cardo mariano in piena fioritura in occasione della Festa di San Giovanni e dopo averlo bruciacchiato, bisogna esporlo durante la notte della vigilia dentro un bicchiere d’acqua: se il colore del cardo si ravviva, vuol dire che l’amore esiste.


Camera Il Corbezzolo

 


I romani gli attribuivano poteri magici. Virgilio, nell’Eneide, afferma che sulle tombe i parenti del defunto erano soliti depositare rami di corbezzolo. Si dice che porta fortuna tenere appeso in casa un ramoscello di Corbezzolo con tre frutti. Il significato di questa pianta è “la stima” e la bianca campanula ha evocato nel linguaggio dei fiori il simbolo dell’ospitalità. Molte sono le sue caratteristiche, oltre ad essere una bellissima pianta ornamentale adatta per la costituzione di siepi, è una specie utile per la fauna selvatica, utile per gli insetti impollinatori ed inoltre produttrice di frutti commestibili e di ricette officinali.

 

 

Camera La Salvia

 

 

Nel linguaggio del fiori la Salvia ha diversi significati: innanzitutto è da sempre il simbolo della salute ma anche il simbolo delle virtù delle massaie dato dal fatto che è una pianta semplice, rigogliosa e dalle innumerevoli virtù. Le foglie di salvia, elaborate secondo un preciso rituale, venivano utilizzate per difendersi dagli incubi notturni e il suo nome, derivante dal latino salus (sano), rivela i suoi poteri guaritori.

 


Camera Il Vischio

 


Nel linguaggio dei fiori ha un simbolo beneaugurante.
Ghirlande di vischio venivano appese alle pareti della casa per garantire un anno di fortuna e di armonia familiare.
Le ghirlande sono simbolo di vittoria e di eternità e proteggono gli abitanti della casa.
Il vischio è considerato un buon portafortuna anche dagli innamorati, se si baciano sotto un ramoscello.

 


Camera Il Melograno

 


Il melograno e il suo frutto sono molto amati fin dall’antichità. In Grecia il melograno veniva considerato il simbolo dell’amore, mentre il frutto rappresentava la fertilità. Nel linguaggio dei fiori è noto come un portafortuna.

 


Camera Il Rosmarino

 


La simbologia del rosmarino è molto varia ma sempre positiva. Da sempre ha rappresentato la buona salute ispirando una serie di leggende e credenze. Nell’ottocento si credeva che i fiori posti a contatto della pelle donassero la felicità così come le foglie messe sotto il letto facevano si che non si avessero incubi o che coltivare la pianta sul davanzale allontanasse le malattie. Ha inoltre rappresentato la rinascita e l’immortalità. Da sempre è considerata una pianta di buon auspicio, sincerità, fedeltà e felicità e si usava infatti dare al pastore officiante un matrimonio un mazzo di rosmarino. Il rosmarino è anche un simbolo di buon auspicio infatti in Inghilterra si credeva che portare all’occhiello del rosmarino favorisse qualunque impresa.